top of page

L'Energia del mese di Gennaio con i Tarocchi


L'energia del mese di gennaio raccontata attraverso le carte di MEMOIR ORACOLO INTUITIVO e dei Tarocchi.


Una lettura delle carte in chiave introspettiva e psicologica, per la nostra crescita e evoluzione personale e spirituale. Qui non troverai previsioni del futuro, ma consigli utili per superare tutti quei blocchi che sembrano insormontabili e gli schemi e le situazioni che si ripetono nella tua vita.


I tarocchi come strumento per imparare a fluire liberamente con la vita.


la carta della morte dei tarocchi


L'ENERGIA DEL MESE DI GENNAIO

 

 

Le carte che ci accompagneranno durante questo mese sono

 

 

TOGLITI LA CORAZZA

mostra anche la tua fragilità

+

 

LA MORTE

 

 

Prima di iniziare a leggere l'energia di questo mese prenditi qualche minuto per osservare l'immagine di questa carta.

 

Come ti fa sentire?

Cosa provi osservandola?

Ascolta le sensazioni e le emozioni che iniziano a muoversi dentro di te.

Non giudicarle, non cercare di trovarci un senso, lascia solo che si muovano liberamente e percepiscile.

Dove le senti?

Come le senti?

A cosa le associ? A quali ricordi?

Di che colore le percepisci?

Che odore hanno?

 

Associala a qualcosa che fa parte della tua vita, che sia un evento, un ricordo, un'emozione felice o dolorosa e appunta quello che ti arriva su un quadretto o su un piccolo foglio.

Dai spazio alle emozioni che emergono e vedrai che questo ti permetterà di scoprire cose che ora hai bisogno di vedere.

 

--------

 

 

L'Energia del Mese di gennaio:

 

L'energia del mese di gennaio, guidata dalle carte "togliti la corazza, mostra anche la tua fragilità" e "la Morte", ci spinge a intraprendere un viaggio di profonda trasformazione interiore.

 

Queste carte ci chiamano a riconsiderare il nostro approccio alla vita, invitandoci a rimuovere le corazze che indossiamo per nascondere la nostra vulnerabilità.

 

La carta "togliti la corazza, mostra anche la tua fragilità" ci ricorda che spesso ci copriamo con una corazza fatta di maschere di difesa per proteggerci dalle ferite del mondo. Temiamo che mostrare la nostra fragilità ci renda deboli o esposti al giudizio altrui. Tuttavia, questa carta ci invita a considerare la fragilità non come una debolezza, ma come un nostro valore unico.

 

È attraverso la nostra vulnerabilità che possiamo connetterci autenticamente con gli altri e creare legami veri e profondi.

 

La carta "la Morte" sottolinea il tema della trasformazione.

Per abbracciare appieno la nostra autenticità e la nostra fragilità, dobbiamo lasciare andare vecchi schemi e abitudini che non ci servono più.

È un atto di rinascita, un processo che può sembrare spaventoso ma è necessario per crescere e evolvere.

 

Gennaio ci invita a compiere una profonda introspezione.

Dobbiamo esaminare le corazze che indossiamo, le maschere che mettiamo per adattarci alle aspettative degli altri o per proteggerci.

Queste corazze possono includere l'ego, la paura del giudizio, la ricerca costante di perfezione o l'evitare di mostrare le nostre emozioni.

 

Per intraprendere questo viaggio, dobbiamo essere gentili con noi stessi.

Non è un processo di auto-condanna, ma piuttosto un atto di auto-amore.

 

Accettando e abbracciando la nostra fragilità, ci consentiamo di vivere in modo più autentico, di relazionarci con gli altri in modo più profondo e di abbracciare la vera essenza della vita.

 

Nel mese di gennaio, prendiamoci il tempo per riflettere, meditare e mettere in discussione queste corazze. Non dobbiamo necessariamente eliminarle tutte in una volta, ma possiamo iniziare ad aprirci alla possibilità di mostrarci veramente.

 

 È un passo verso una maggiore connessione, autenticità e crescita personale.

 

La fragilità è parte integrante della nostra umanità, e abbracciando questa parte di noi stessi, possiamo vivere una vita più significativa e appagante.

 

 

 

COSA FARE A GENNAIO

 

Esplorazione Emotiva:

Dedica del tempo all'auto-riflessione e all'auto-esplorazione delle tue emozioni e fragilità. Questo mese è un'opportunità per capire meglio chi sei realmente.

 

Comunicazione Aperta:

Pratica l'arte di comunicare apertamente con gli altri. Mostra la tua vulnerabilità in modo sincero, poiché questo può rafforzare le tue relazioni.

 

Lasciare Andare:

Abbraccia il processo di lasciare andare vecchi schemi e abitudini che non ti servono più. Questo può includere il superamento di paure irrazionali o l'abbandono di atteggiamenti difensivi. Chiedi aiuto se necessario.

 

Auto-Cura:

Dedica tempo alla tua salute mentale e al benessere. La fragilità può essere faticosa, quindi prenditi cura di te stesso attraverso pratiche di mindfulness, meditazione o attività che ti rilassano.

 

Esperimenti Creativi:

 Sperimenta con forme di espressione creativa come l'arte, la scrittura o la musica. Queste attività possono aiutarti a esprimere le tue emozioni in modi nuovi e significativi.

 

 

COSA EVITARE A GENNAIO

 

Maschere e Faccende Superficiali:

Cerca di evitare situazioni in cui devi indossare maschere o fingere di essere qualcun altro, potrebbero essere più difficili del solito da gestire e causare ulteriore stress. Questo mese è un invito alla sincerità.

 

Eccesso di Giudizio:

Evita di giudicarti duramente per le tue debolezze o vulnerabilità.

Accogli queste parti di te senza autocondanna.

 

Resistenza al Cambiamento:

Sebbene il cambiamento possa essere spaventoso, cerca di evitare la resistenza al cambiamento che potrebbe impedirti di progredire. Chiedi aiuto se necessario.

 

Affrontare i Conflitti:

Se ci sono tensioni o conflitti nelle tue relazioni, cerca di non evitarli ma affrontali in modo aperto e onesto. Questo potrebbe portare a una risoluzione più profonda.

 

 

In sintesi, il mese di gennaio è un momento prezioso per l'autenticità, l'esplorazione emotiva e la crescita personale.

Abbracciando la tua vulnerabilità e lasciando andare ciò che non ti serve più, puoi iniziare l'anno nuovo con una base solida per la tua crescita interiore. 

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page